Quattro chiacchiere tra Football e Rugby

L’ingaggio di una stella del rugby da parte dei Kansas City Chiefs potrebbe essere una delle mosse più intriganti ed audaci della offseason NFL di quest’anno.

Il nostro GM Brett Veach ci ha abituato nel corso degli ultimi anni a idee fuori dagli schemi e a colpi di genio che hanno segnato la via per altre franchigie ma chi è Louis Rees-Zammit?

Per rispondere alle nostre domande e per conoscere meglio il nuovo “Chief britannico” ho scomodato niente di meno che Brad Symcox  ovvero The Brit Chief, il super fan inglese che guida il Kingdom britannico e che conduce il podcast The Great British Chiefs Show oltre che essere l’inventore della famosa “Legion of Zoom” che tutto il Kingdom conosce.

Gianluca: “Innanzitutto benvenuto Brad, è un piacere averti qui sulle nostre pagine. E’ sempre importante il legame che il Chiefs Kingdom tesse tra le varie Nazioni e dopo l’incontro a Francoforte il contratto di Rees-Zammit è un’ottima occasione per risentirci. A te la parola: parlaci un po’ di te e del tuo podcast.”

Brad: “Grazie mille per avermi invitato a scrivere dei Chiefs per Chiefs Kingdom Italia, adoro quello che fai per i tifosi in Italia ed è bello ritrovarti Gianluca, spero che tu stia bene, fratello.

Me e Brad a Francoforte, la scorsa stagione.

Penso che tu mi abbia presentato perfettamente, sono un fan sfegatato dei Chiefs del Regno Unito che segue i Chiefs dal 2011 circa. Per tutti voi appassionati di calcio, sono anche un tifoso del Newcastle United. Ma i Chiefs sono la mia passione, come sai Gianluca.

Sono co-conduttore del podcast Great British Chiefs Show con il mio buon amico Tom Childs per Arrowhead Pride, una società di media sportivi con sede a Kansas City. Il podcast è molto spensierato e divertente perché non ci piace mai prenderci troppo sul serio.

Come hai accennato nell’introduzione, sono stato il creatore ufficiale del soprannome Chiefs Legion of Zoom, che è diventato virale in tutta America e nel resto del mondo identificando i veloci wide receivers dei Chiefs del 2019.

I Chiefs hanno realizzato un breve video sulle origini della Legion of Zoom su YouTube. Tom e io siamo stati invitati a raccontare la nostra storia su come è stato creato e su come in qualche modo siamo riusciti a vincere biglietti gratuiti per il Super Bowl LIV. È stato creato dal talentuoso team dei Kansas City Chiefs, lo stesso team che ha creato la serie di grande successo “Franchise“. Il breve video di Legion of Zoom ha vinto un premio EMMY. I Chiefs sono stati così gentili da inviare a me e Tom un premio EMMY ciascuno da esporre a casa. E’ stata un’esperienza davvero surreale, ve lo posso assicurare!”

G.: “Personalmente non seguo molto il rugby ma parlano molto bene di Louis. Cosa puoi dirci di lui?”

B.: “So che gli italiani amano il loro rugby, quindi la maggior parte di loro conoscerà il Galles dal torneo Sei Nazioni e alcuni potrebbero anche conoscere Louis Rees-Zammit. Ma per coloro che non lo fanno, Louis Rees-Zammit è diventato un inizio stellare nel rugby internazionale, è diventato professionista all’età di 18 anni giocando per il Gloucester nella Premiership inglese prima di andare a giocare per il Galles a 19 anni.

Louis è un giocatore di grande talento ed è stato uno shock sentire che stava lasciando il rugby all’apice della sua carriera per seguire il sogno di una vita di giocare nella NFL.

I fan della NFL si concentrano principalmente sulla velocità di Rees-Zammit, che è ovviamente follemente veloce, ma dimenticano che il suo QI sportivo è uno dei migliori in circolazione. Ha talento, è motivato ed è pronto a dimostrare che i giocatori di rugby possono avere successo nella NFL.”

G.:Il salto dal rugby al football non è facile, ma questo ragazzo sembra estremamente motivato. I due sport sono molto diversi, sia tecnicamente che fisicamente. Come pensi che LRZ possa adattarsi?

B.: “Hai ragione, sia il rugby che il football americano sono sport molto diversi, anche se alcuni tendono a pensare che siano abbastanza simili. Le uniche cose che sono simili sono la forma della palla, il trasporto della palla, ed entrambi sono sport ad alto impatto, quindi ci saranno molte cose che Rees-Zammit dovrà cambiare se vuole avere successo.

In una recente intervista, Rees-Zammit ha sottolineato il fatto che c’è molto da imparare nella NFL rispetto al rugby, come imparare i playbook, capire le posizioni e capire le nuove regole. Louis ha la fortuna di avere una conoscenza di base di ciò che è richiesto poiché ha imparato il suo nuovo mestiere attraverso l’International Player Pathway (IPP) che è stato creato dalla NFL, ma tutti sanno che un attacco di Andy Reid a volte può essere molto difficile da capire per i giocatori. Si spera che il giovane gallese possa prendere in mano il manuale e capirlo rapidamente.”

G.: “Agilità e velocità sembrano essere caratteristiche di LRZ; si parla già di un ruolo WR o RB. Alla luce della nuova regola del Kickoff, come lo vedresti come returner nel roster dei Chiefs?”

B.: “Hai ragione, le nuove regole del Kickoff si adatteranno perfettamente alle abilità di Rees-Zammit. Nel rugby è stato incredibilmente efficace nel modo in cui rompe la linea con la sua potenza e la sua esplosione di velocità, e le nuove regole del Kickoff assicureranno che qualsiasi Kickoff Team sarà messo alla prova dal veloce gallese.

Posso vedere Reid usare Louis come un uomo gadget, vedremo più trick plays e jet sweeps l’anno prossimo e possibilmente usarlo come 3rd Down back up a causa della sua velocità, abilità di ricezione, potenza e stazza.

Se Rees-Zammit vuole diventare un wide receiver, dovrà lavorare molto sulla sua corsa (in particolare sui percorsi stop-start) e dovrà davvero assorbire le chiamate di gioco ed il playbook, il che non è un compito facile anche per i veterani più esperti.”

G.: “Ho letto che le sue esultanze dopo aver segnato, in stile CR7, non sono consentite nel rugby ed è stato sanzionato varie volte, non vediamo l’ora di farglielo fare in KC, cosa ne dici?”

B.: “Haha, sì, a volte gli piace schernire la folla, ma un giocatore di talento come lui, può permettersi di essere sicuro di sé con un tocco di arroganza. Spero davvero che la lega cambi la sua posizione sul taunting e sul lasciare che i giocatori festeggino appassionatamente. La NFL è uno sport appassionato e i giocatori dovrebbero essere in grado di esprimersi in qualsiasi modo vogliano.

Speriamo di vedere lo stile di celebrazione di CR7 nella NFL e che glielo lascino fare più e più volte.”

G.: “E’ gallese, giusto? Da inglese, a livello di rugby, com’è avere un avversario diretto nella squadra dei Chiefs, la tua squadra di football americano preferita?”

B.: “Sì, lui è nato e cresciuto in Galles e io sono un inglese doc. Ma ho una famiglia che vive in Galles da decenni e ci vado ogni anno. Il Galles ha alcuni luoghi davvero belli e pittoreschi, con molti castelli medievali da visitare. La storia tra i due paesi è molto simile a quella tra Inghilterra e Scozia, anche a loro non piacciono molto gli inglesi.

Ma come sapete, mi sono chiamato “The Brit Chief” per un motivo, ed è perché mi sento più britannico che inglese, perché il Galles e la Scozia sono molto vicini al mio cuore per motivi personali.

Vedere Rees-Zammit unirsi ai Chiefs è stato un momento fantastico per me come fan dei Chiefs, posso fare il tifo per i Chiefs con un compatriota britannico che sventola la bandiera per noi. Sarà un bel momento vederlo in campo.”

G.: “Spero di rivederti quest’anno in Europa! Magari a Monaco di Baviera? Hai qualche informazione?”

B.: “Non ci sono ancora informazioni reali, ma diciamo che non vedo l’ora di prendere un altro di quei deliziosi bratwurst!”

Ringrazio Brad Simcox per aver accettato il mio invito e di aver condiviso col Kingdom Italiano le sue idee su Louis Rees-Zammit. Non ci resta che vederlo in campo!

GO CHIEFS!

Gianluca Poltz

Follow by Email